Sempre insoddisfatto del suo lavoro Alberico Motta inizia giovanissimo a disegnare fumetti per la Dardo. Successivamente passa alle Edizioni Bianconi dove, oltre a disegnare fumetti comincia a scrivere sceneggiature che sono talmente apprezzate da diventare la sua principale occupazione. In seguito, abbandonata questa attività, entra a far parte dello Staff di If e dopo qualche anno comincia ad interessarsi ai computer nell’epoca in cui esistevano soltanto sistemi ora definiti ‘pionieristici’. Succes-sivamente si occupa di pubblicità e in questo momento sta sperimentando un altro tipo di lavoro.