Anche se il suo nome può dire poco ai lettori più giovani, non c’è dubbio che Roberto Molino sia stato uno dei migliori artisti della storia dell’illustrazione italiana.
Nato il 18 Maggio 1941, nipote del copertinista della Domenica del Corriere, Molino è stato attivo soprattutto nel campo dell’illustrazione pubblicitaria, e in questo campo ha sempre saputo dimostrare tutte le proprie capacità. Aveva un talento incredibile nel dar corpo, nel raffigurare in immagini, i pensieri e le idee delle persone con le quali lavorava. Ma aveva anche l’abitudine di sfruttare il proprio talento in modi che lo mettevano in aperto contrasto con i suoi ‘capi’. Molino sapeva di essere bravo, sapeva di potersi far aspettare, e così si faceva aspettare.