Come spesso succede, le nebbie e le gelate della pianura padana hanno certamente contribuito a che Gian Giacomo Dalmasso, nato a Voghera il 21 luglio 1907, un vero pioniere della sceneggiatura italiana, sviluppasse una notevole propensione per personaggi ed ambientazioni esotiche particolarmente cariche d’azione. La sua stessa gioventù seguì il ritmo dei frequenti trasferimenti del padre, insegnante di lettere, il quale, un po’ per il suo temperamento inquieto, un po’ per avanzamenti di carriera, più volte spostò la residenza della sua famiglia, anche in altre città come Cagliari, Perugia, Catanzaro.